PERCHE’ PUBBLICATE LE FOTO DEI VOSTRI BAMBINI???

Perchè attraverso loro, aumentate la vostra autostima con l’acquisizione di nuovi like e commenti.

Perchè attraverso un complimento, sapete benissimo che non andrà al vostro bambino, ma andrà alla vostra figura di madre, padre, zia ecc.

Siete deboli, insicuri ed alla ricerca di conferme in un mondo dove è più bello apparire che vivere il momento.

Dr-One Cecina, la Tua web agency vive di web professionale, ma siamo contro questo tipo di utilizzo dei social.

Avete mai chiesto al vostro bambino in posa con un bel gelato se acconsente alla pubblicazione on line??? No, perchè sapete benissimo che non capirebbe, oltre ad averlo già disturbato nel dirgli …fermo fermo guarda mamma\babbo…

E’ qui che il buonsenso degli adulti dovrebbe tutelare l’innocenza del piccolo.
Invece fate esclusivamente l’azione opposta.

Chi scrive questo articolo non è un giornalista ne tantomeno un’ispettore della polizia postale.
E’ il titolare di una web agency che in primis è un padre, che guarda con disprezzo i post degli altri che cercano approvazione attraverso la figura dolce ed ingenua del proprio figlio.

In questo articolo non voglio ripetere le stesse identiche cose che avete letto e riletto, quelle relative al commercio pedopornografico che c’è dietro il mondo del web.
Voglio perdere 5 minuti del mio lavoro per farvi riflettere che è meglio un abbraccio del vostro piccolo di una nuova connessione a facebook per vedere chi ha messo mi piace alla foto, è meglio arrabbiarsi per le bizze che far vedere a tutti che vostro figlio è un campione di calcio, è meglio arrabbiarsi con la moglie e fare pace senza che nessuno lo sappia invece di pubblicare una foto della famiglia al completo stile Mulino Bianco.

I post hanno una vita di 30 minuti, la realtà è eterna.
Meglio un apprezzamento in meno che perdersi la quotidianità di vostro figlio.
Lorenzo Di Maria

Search

+